Post operatorio di chirurgia estetica

Una volta dimesso, il paziente dovrà attenersi alle indicazioni post-operatorie indicategli dal chirurgo, in modo da non compromettere il risultato estetico dell’intervento.

Nel giorno indicato (in genere dopo una settimana dall’intervento) dovrà ritornare in clinica per le medicazioni o per la rimozione dei bendaggi, delle fasciature o di altre strutture di contenimento nonché degli eventuali punti di sutura. Le parti trattate verranno sottoposte a terapia laser e, in caso di edemi ed ecchimosi, si prescriverà un ciclo di linfodrenaggio manuale così da accelerare il riassestamento dei tessuti.

Il risultato dell’intervento chirurgico sarà apprezzabile già da subito anche se bisognerà aspettare qualche settimana per poterlo apprezzare nella sua completa bellezza ed armonia. Gli esiti cicatriziali, grazie alle particolari procedure utilizzate, saranno sottili, per la maggior parte nascosti nelle pieghe cutanee e comunque trattabili successivamente con la tecnica di mosaic surgery, messa a punto dal dottor Carlo Alberto Pallaoro, basata su micro-asportazioni di tessuto cicatriziale praticate con un innovativo drill di micro-chirurgia (trilix).

Un’ultima avvertenza raccomandata nel post-operatorio é di non esporre le parti trattate al sole fino a completa guarigione e comunque non prima di 40 giorni.